traduci modifica
Ricerca personalizzata

aggiungi a preferiti

fai di questo sito la tua homepage

info@calcoliecalcoli.com  

Calcolo IVA
Sconto raz.
Attualizzazione
Capitalizzazione
Calcolo rata mutuo e sviluppo piano d'ammortamento
Calcolo rata leasing e sviluppo piano d'ammortamento
CSS Valido!

ansa
regione Calabria
Formule
Tassi usura
calcolo prestiti
personali

SOVERATO WEB


Valid XHTML 1.0 Transitional

sconto

TASSO DI SCONTO

Il tasso di sconto si applica quando si vuole conoscere il valore attuale di flussi di cassa futuri; il tasso d'interesse si applica quando, a partire da una somma attuale, si vuole conoscere il montante futuro. Ad esempio: supponiamo di avere € 80 in contanti, con i quali acquistiamo uno zero coupon bond che rimborsa € 100 dopo un anno. Il tasso di sconto rappresenta lo sconto sul flusso di cassa futuro di 100:

   (100-80)/100 = 20%

Il tasso di interesse, al contrario, è calcolato ponendo 80 come base:

   (100-80)/80 = 25%

Quindi è evidente che per ogni tasso di interesse esiste un tasso di sconto e viceversa. In formule:

   d = i/(1+i)

Un altro modo per pensare al tasso di sconto è quello di considerare che esso ci spiega quanta parte del valore futuro di un attivo è composto da interesse e quanta parte è capitale. Ad esempio, se depositiamo € 100 su un conto che paga un interesse del 50% in 10 anni, l'ammontare che riceveremo al decimo anno sarà € 150. Il tasso di sconto è 0.5/(1+0.5) = 1/3 o 33.3%. In funzione di ciò, potremo dire che 33.3% di € 150 è interesse e 66.7% è capitale. Ancora quando riferirsi ad un movimento di cassa che è ha scontato il , probabilmente si riferirà al tasso di interesse e non al tasso di sconto matematico adeguato. Tuttavia, i due sono concetti separati nella matematica finanziaria.
 (http://it.wikipedia.org)

Per i calcoli vi rimando alle sezioni attualizzazione - capitalizzazione - sconto

 

 

 


disclaimer - Risoluzione consigliata 1024x768 - calcoliecalcoli.com -